La Regione del Veneto 

per i Giovani

La Regione del Veneto sostiene i giovani: dalla formazione al lavoro

Questa pagina raccoglie le iniziative e le misure con le quali la Regione del Veneto sostiene i giovani nel loro percorso di crescita, dalla formazione al lavoro: orientamento, formazione professionale e terziaria, accompagnamento per l'inserimento nel mercato del lavoro, interventi per la ricerca e l'innovazione e la nascita di nuove imprese giovanili [L.R. 57/99]. 

Sono questi gli obiettivi e le sfide che l'amministrazione Regionale persegue e sostiene per i giovani, per sostenerli in questo percorso fino al loro accesso al mondo del lavoro, attraverso misure di politica attiva finalizzate all’inserimento e/o al reinserimento occupazionale, al contenimento e riduzione del fenomeno dei NEET, sia fornendo opportunità per l’acquisizione di competenze adeguate alle esigenze delle imprese e alle sfide delle trasformazioni digitale e verde, sia favorendo occasioni di sperimentazione e di pronto inserimento nel mercato del lavoro una volta completato il ciclo formativo. 

Meet the Champions of Excellence

Il 23 febbraio 2024,  presso il Comitato economico e sociale europeo (CESE) a Bruxelles, si terrà l'evento "Meet the Champions of Excellence", con oltre 500 partecipanti provenienti da tutta Europa. 

L'obiettivo dell'evento è presentare i programmi di Istruzione e Formazione Professionale (IFP) come un percorso di apprendimento e di carriera attraente, incoraggiando i giovani e gli adulti alla loro partecipazione. Il messaggio chiave è che l'IFP svolge un ruolo essenziale nel cogliere le opportunità di lavoro attuali e future, comprese quelle legate alle trasformazioni verdi e digitali.

Ci sarà quindi l'opportunità di confrontarsi con giovani provenienti da tutta Europa, ascoltando le loro storie di percorsi formativi che li hanno portati a raggiungere la carriera dei loro sogni e partecipare a discussioni sulle competenze per il presente e il futuro.

Per maggiori informazioni sull'evento ->> 

Per registrarsi e seguire l'evento online ->> 

JOB&Orienta

Salone Orientamento Scuola Formazione Lavoro 

La Regione del Veneto partecipa ogni anno alla più importante fiera italiana dedicata all’Orientamento, la Scuola, la Formazione e il Lavoro, che si svolge a Verona verso la fine del mese di Novembre. 

Il salone è l'evento di riferimento per operatori,  giovani e famiglie e ospita numerose realtà espositive (oltre 400 le realtà presenti nell'edizione 2023) di scuole, accademie, università, enti di formazione, ITS - istituti tecnici superiori , istituzioni, imprese, agenzie di servizi per il lavoro, associazioni di categoria con un fitto calendario di appuntamenti culturali che nei giorni della manifestazione offrono convegni e dibattiti, seminari formativi e workshop tematici, laboratori e altre attività di edutainment per i visitatori. 

Sono stati oltre 45mila i visitatori della 32esima edizione di JOB&Orienta che si è svolta a Verona dal 22 al 25 novembre 2023

In attesa dei nuovi temi per l'edizione 2024, che si terrà da mercoledì 27 a sabato 30 novembre 2024, visita il sito dedicato allo stand della Regione del Veneto per l'edizione 2021, 2022 e 2023, e scopri i protagonisti del ricco programma culturale offerto dalla regione agli ospiti in visita.

Visita la pagina dedicata a JOB&Orienta 2023  ->>  

Visita la pagina dedicata a JOB&Orienta 2022  ->>

Visita la pagina dedicata a JOB&Orienta 2021  ->> 

#Orientati

#Orientati è il nome scelto dalla Regione del Veneto per identificare il Programma a sostegno delle attività di orientamento dei giovani sostenuto con le risorse del PR Veneto FSE+ 2021-2027.  


Il progetto ha l’obiettivo di supportare l’attuazione di interventi innovativi di orientamento rivolti agli studenti delle scuole medie e superiori e alle loro famiglie e ai giovani disoccupati con meno di 25 anni residenti in Veneto. 


Con #orientati la Regione si mette in ascolto dei diversi attori coinvolti nei processi formativi e occupazionali del territorio regionale, avviando un processo che faccia sintesi di stimoli ed esperienze al fine di farli diventare patrimonio comune grazie al quale costruire strumenti efficaci per le giovani generazioni. Un percorso articolato e produttivo che parte da un elemento cardine delle politiche regionali, la persona al centro: gli studenti, i giovani e le loro famiglie.


Per maggiori informazioni e navigare su #Orientati, clicca qui ->>

Si è tenuto il 25 novembre 2023, allo Stand Regione del Veneto del Salone JOB&Orienta a Verona,  l'evento "Per educare ci vuole un paese. La comunità educante si forma, cresce, accompagna" per approfondire gli scenari attuali e futuri, nella delicata fase di orientamento scolastico.  


L'evento, realizzato nell’ambito del progetto ORIENTA-ATTIVA-MENTE Verona Provincia, è stata una tappa significativa per sottolineare l'importanza del ruolo della comunità educante nella crescita armoniosa di un giovane .


Nella prima parte del programma si sono tenuti i saluti istituzionali da parte di Engim Veneto, dell'Assessore all’Istruzione, Formazione e Lavoro della Regione Veneto Elena Donazzan, del Presidente di Veronafiere Federico Bricolo e del Direttore generale dell’Ufficio Scolastico Regionale per il Veneto Marco Bussetti. Successivamente è intervenuta Daniela Lucangeli, Professore Ordinario in Psicologia dell’Educazione e dello Sviluppo dell’Università di Padova, con la lectio magistralis  “La Scuola che vorrei” per riscoprire la scuola, da quella sbilanciata sul "mi vuoi bene" del libro Cuore a quella di oggi dove tutto è misurabile attraverso la "performance" e dove la mente diventa un "cloud" dove memorizzare dati.


Nel corso della mattinata la  facilitatrice visuale Elena Brugnerotto ha sintetizzato e riassunto i vari interventi  sotto forma di immagini e parole. 

Si è tenuto il 27 settembre 2023, all’istituto “A. Barbarigo” di Venezia, l'evento "Le politiche regionali per l’orientamento educativo e professionale. Riflessioni e confronti" che ha presentato l'iniziativa "ORIENTATI interventi per lo sviluppo di servizi di orientamento ed educazione alla scelta [DGR 685/2023]".


27 settembre 2023 | Comunicato n° 1659 | (AVN) – Venezia

DONAZZAN PRESENTA PROGRAMMA 2023-26 DI ORIENTAMENTO REGIONALE. “3 MILIONI E MEZZO DI EURO IN TRE ANNI PER 17 PROGETTI, OLTRE 60MILA RAGAZZI COINVOLTI. AIUTIAMO I GIOVANI A TROVARE LA LORO STRADA”

SFP - Scuole della Formazione Professionale

Le Scuole della Formazione Professionale (SFP), strutture accreditate dalla Regione del Veneto,  erogano percorsi di istruzione e formazione professionale triennali o quadriennali (IeFP) finalizzati al conseguimento - rispettivamente - di qualifiche e diplomi professionali, riconosciuti a livello nazionale e comunitario.


Il sistema di IeFP privilegia l’apprendimento dall’esperienza su compiti concreti e prevede nell’attività di docenza l’impiego anche di esperti con una consolidata esperienza nel settore professionale di riferimento. Inoltre questi percorsi prevedono lo svolgimento di un periodo di formazione in contesto lavorativo e puntano a formare i giovani nelle professioni richieste dal mercato del lavoro.

Sono oltre 1000 i corsi erogati nel Veneto, frequentati da oltre 20.000 studenti.


Per approfondire ->>

I percorsi di Istruzione e Formazione Professionale (IeFP), sono una delle  7 operazioni di importanza strategica selezionate nel PR Veneto FSE+ 2021-2027, quali azioni che possono dare un contributo significativo per raggiungere la sfida centrale del PR Veneto FSE+ 2021-2027 di migliorare la qualità della vita delle persone in termini di migliore occupazione e di risposta a particolari situazioni di fragilità. L'operazione di importanza strategica di riferimento è la "P4.A: percorsi di IeFP strutturalmente correlati ai fabbisogni del mercato del lavoro". Per maggiori informazioni->>

ITS Academy Veneto

Gli ITS, percorsi di Specializzazione Tecnica Post Diploma, si riferiscono alle aree considerate prioritarie per lo sviluppo economico e la competitività del paese e rappresentano una valida alternativa all’università per i giovani in uscita dalla scuola secondaria superiore, grazie a un tasso di occupazione a fine corso che in Veneto è pari all'85% (80% a livello nazionale).


Sono 8 le Fondazioni del Sistema ITS Veneto che offrono numerosi corsi di formazione terziaria relativi a cinque Aree Tecnologiche per una formazione in armonia con le aspirazioni dei ragazzi e con le esigenze produttive regionali. Per ciascuna area, sono individuati ambiti specifici e Figure nazionali di riferimento atti a diversificare l'offerta formativa in modo che la stessa sia coerente con la filiera produttiva presente sul territorio.


Per approfondire ->>

I percorsi di Istruzione Tecnica Superiore (ITS), sono percorsi di specializzazione Tecnica Post Diploma e sono una delle  7 operazioni di importanza strategica selezionate nel PR Veneto FSE+ 2021-2027, quali azioni che possono dare un contributo significativo per raggiungere la sfida centrale del PR Veneto FSE+ 2021-2027 di migliorare la qualità della vita delle persone in termini di migliore occupazione e di risposta a particolari situazioni di fragilità. L'operazione di importanza strategica di riferimento è la "P2.F: potenziamento e ampliamento dell’offerta formativa dei percorsi di formazione terziaria professionalizzante (ITS)". 

Per maggiori informazioni ->>

Apprendistato

Il contratto di apprendistato è un contratto a tempo indeterminato che si caratterizza per la parte formativa che si aggiunge alla parte lavorativa.

Il datore di lavoro è infatti obbligato a garantire all’apprendista la formazione necessaria per acquisire competenze professionali adeguate al ruolo e alle mansioni per cui è stato assunto. 

 

Esistono tre tipologie di contratti di apprendistato, diverse per finalità, soggetti destinatari e profili normativi:

1. apprendistato per la qualifica e per il diploma professionale, che permette di conseguire una qualifica professionale o un diploma professionale alternando lavoro e studio

2. apprendistato professionalizzante, per il conseguimento di una qualifica professionale ai fini contrattuali attraverso una formazione trasversale e professionalizzante 

3. apprendistato di alta formazione e di ricerca, per il conseguimento di titoli di studio universitari e di alta formazione per attività di ricerca e per il praticantato per l’accesso alle professioni che prevedono l'iscrizione all'ordine professionale.  

Per approfondire ->>

Giovani Energie

Avvicinare i giovani al mercato del lavoro aiutandoli ad acquisire le competenze necessarie e favorire il rientro all’interno di percorsi formativi dei minori in dispersione scolastica. Questo l’obiettivo di Giovani Energie, il bando pubblicato dalla Regione del Veneto per il finanziamento di interventi sperimentali per l’attivazione dei giovani nella definizione del proprio percorso formativo e professionale.

Il progetto si rivolge in particolare ai giovani di età compresa tra i 16 e i 29 anni (disoccupati, inattivi, minori “in dispersione” scolastica) che, di norma, non si rivolgono alla rete regionale dei servizi per il lavoro e non intraprendono i percorsi più strutturati di politica attiva (Work Experience, Programma GOL ecc.) offerti nell’ambito della programmazione regionale.


L’iniziativa è finanziata dal PR Veneto FSE+ 2021-2027, Priorità 4 Occupazione giovanile, con uno stanziamento complessivo pari a 10 milioni di euro. 


Per approfondire ->>

Assegni di Ricerca

Gli Assegni di Ricerca sono contributi destinati a giovani laureati che intendono intraprendere percorsi di ricerca finalizzati alla crescita e all’innovazione dell’intero territorio regionale il cui obiettivo è promuovere una maggiore integrazione tra la cultura scientifica e la cultura d'impresa, potenziando, da un lato, il sistema universitario come volano dello sviluppo e dell'innovazione e supportando le imprese, dall'altro, nell'innovazione di processo e di prodotto per rafforzarne la competitività. 


La Regione del Veneto, così come nell’ambito del POR FSE Veneto 2014-2020 si è posta la priorità di sostenere l’ingresso di giovani ricercatori nel mercato del lavoro, anche in questa nuova programmazione 2021-2027 intende continuare a sostenere la formazione e l’occupabilità dei giovani ricercatori all’interno del tessuto imprenditoriale veneto, stimolando la cooperazione tra sistema accademico e sistema produttivo regionale.


Per approfondire ->>

Next Generation WE

L’iniziativa Next Generation WE si pone in continuità sia con le Work Experience realizzate nella precedente programmazione POR FSE 2014-2020, che con le attività attuate nell’ambito del Programma Garanzia Giovani e persegue l’obiettivo di favorire l’accesso all'occupazione per le persone in cerca di lavoro e inattive, compresi i disoccupati di lunga durata e le persone che si trovano ai margini del mercato del lavoro, attraverso il potenziamento delle proprie competenze professionali mediante interventi di orientamento, formazione e tirocinio. 


L'iniziativa Work Experience, consolidata negli anni, a partire dal 2012, rappresenta un importante strumento per rafforzare i profili professionali dei disoccupati ai fini di un primo o nuovo ingresso nel mercato del lavoro, attraverso un'offerta formativa in linea con le specifiche e reali esigenze delle imprese del territorio. 


Per approfondire ->>

Start-up innovative

La Regione del Veneto ha approvato il bando di finanziamento per sostenere il consolidamento delle start-up innovative ad alta intensità di applicazione di conoscenza già costituite, con l’obiettivo di aumentare la competitività del sistema produttivo regionale attraverso lo sviluppo di nuova cultura imprenditoriale. 


Il bando concorre all’attuazione del PR Veneto FESR 2021-2027, in particolare, nell’ambito dell’Azione “1.1.3 “Sostegno agli investimenti e alle attività di ricerca e di innovazione delle PMI” – SUB B “Sostegno alle attività di ricerca e di innovazione delle PMI”. Con tale sub-azione la Regione intende fornire un sostegno alle attività di ricerca e sviluppo e agli investimenti delle imprese in tecnologie avanzate, in particolare le soluzioni tecnologiche orientate all’innovazione degli asset materiali e immateriali funzionali alla messa in campo di processi innovativi in contesto aziendale. 

In tale contesto di priorità strategiche, detta Azione dedica particolare attenzione alle start up innovative, in funzione del loro stadio di evoluzione, riguardo al quale è previsto uno specifico supporto ai percorsi di consolidamento.


Per approfondire  ->>

Imprese giovanili 

La Regione del Veneto offre contributi alle piccole e medie imprese (PMI) giovanili che operano nei settori dell’artigianato, industria, commercio, servizi quale fattore determinante dello sviluppo economico e sociale del Veneto  e vogliono realizzare nuove attività imprenditoriali o sviluppare quelle già esistenti.  


S’intendono a gestione prevalentemente giovanile le imprese individuali i cui titolari abbiano un’età compresa tra 18 e 35 anni compiuti o le società, anche di tipo cooperativo, i cui soci siano per almeno il 60% di età compresa tra 18 e 35 anni compiuti o il cui capitale sociale sia detenuto per almeno i due terzi da persone di età compresa tra 18 e 35 anni compiuti. 


L'approvazione del bando ha dunque l'obiettivo di incentivare l'imprenditoria giovanile veneta, promuovere l’avvio al lavoro delle nuove generazioni e far emergere nuove capacità imprenditoriali.


Per approfondire ->>

Altre iniziative della Regione del Veneto 

Erasmus+ sostiene le priorità e le attività stabilite dallo Spazio Europeo dell’Istruzione, il Piano d’Azione dell’educazione digitale e l’Agenda europea delle competenze.  

Il Programma ha l’obiettivo di promuovere la mobilità degli individui e dei gruppi a fini di apprendimento e la collaborazione. In particolare mira a promuovere e finanziare la mobilità di insegnanti, personale delle scuole, giovani e lavoratori; promuovere l'apprendimento delle lingue straniere; sostenere economicamente i partecipanti provenienti da contesti socio-economici svantaggiati.


Per approfondire ->>

TOUR-X è un progetto finanziato dalla iniziativa del programma Erasmus+ che promuove i CoVEs, i centri di eccellenza professionale, ed ha lo scopo di creare e promuovere l’eccellenza nel settore del turismo.  

L'obiettivo generale, attraverso un approccio “bottom-up”, è sviluppare le capacità degli enti di formazione professionale perché possano adattare la loro offerta di competenze alle esigenze economiche e sociali del settore e dei rispettivi territori, in continua evoluzione.

Per maggiori informazioni ->>

Il programma GOL – Garanzia di Occupabilità dei Lavoratori è un’azione di riforma del sistema delle politiche attive del lavoro previsto nell’ambito del PNRR e valido su tutto il territorio nazionale. La sua attuazione è connessa al Piano di potenziamento dei Centri per l’impiego e al Piano nazionale nuove competenze.

Il Programma si basa sulla personalizzazione dei servizi offerti alle persone, grazie a un orientamento di base più mirato, e all’assegnazione della persona verso il percorso formativo o di inserimento lavorativo più adeguato. 


GOL ha l’obiettivo di migliorare le opportunità di ricerca e accompagnamento al lavoro dei cittadini in cerca di una nuova occupazione, con particolare attenzione alle fasce più deboli della popolazione, attraverso un modello di interventi flessibili e rispondenti alle esigenze di ciascun destinatario.


Per approfondire ->>

IncontraLavoro è l'iniziativa di recruiting dei Centri per l'Impiego promossa da Regione del Veneto e Veneto Lavoro con l'obiettivo di mettere in contatto le imprese alla ricerca di candidati e i lavoratori alla ricerca di un impiego, favorendo così l’inserimento e il reinserimento lavorativo di disoccupati e inoccupati. 

Durante l'evento i Centri per l'Impiego ospitano inoltre desk informativi dei consulenti EURES oltre a una serie di workshop e incontri a tema su strumenti e opportunità per chi è alla ricerca di un lavoro. 

Ai candidati preselezionati sulla base dei curricula dagli operatori dei servizi pubblici per l’impiego è data la possibilità di svolgere colloqui con  le aziende.


Per approfondire ->>

INDAGINE SUI GIOVANI EXPAT ITALIANI 


Il 20 marzo 2023 è stata lanciata l'indagine, attraverso la compilazione di un questionario on-line, per comprendere chi sono i giovani che vanno all'estero.

La Fondazione Nord Est, con il supporto della Regione del Veneto, ha lanciato un'indagine demoscopica tra i giovani expat italiani, da qualunque regione dell'Italia provengano. 

Così si dà loro voce e si ascoltano le ragioni che li hanno indotti ad andarsene e  il grado di realizzazione delle loro aspettative nell'esperienza che stanno vivendo. 

Comunicato stampa  ->>

Per approfondire ->> 

OPPORTUNITY DAY 2021 

[03-12-2021]


Gli Opportunity Day sono incontri per favorire lo sviluppo delle competenze e l'incrocio domanda-offerta di lavoro. La Regione del Veneto promuove una serie di eventi innovativi in presenza e online rivolti ai giovani e alle imprese del territorio.


L'Area Politiche Economiche, Capitale Umano e Programmazione Comunitaria della Regione del Veneto ha promosso, con un bando finanziato dal Fondo Sociale Europeo nel ciclo di programmazione 2014-2020, la realizzazione sul territorio regionale degli Opportunity Day, eventi innovativi destinati ai giovani under 35.


Per approfondire ->>

EU INDUSTRY DAYS 2022

[21-02-2022]


La Regione del Veneto, nell'ambito delle EU Industry Days, lo scorso 21 febbraio 2022 ha organizzato l'evento "Transizioni In corso - Giovani e imprese In Veneto". 

Ogni anno la Commissione europea, con gli EU Industry Days, propone una rassegna di eventi e dibattiti dedicati alle sfide strategiche dei sistemi produttivi; per l'edizione di quest'anno i temi di riflessione e confronto sono: Transizioni verdi e digitali - Resilienza - I giovani nell'industria.

L'evento ha presentato alcune delle iniziative e degli interventi che la Regione sta portando avanti, insieme ai Programmi finanziati dall'UE, a sostegno delle imprese e dei giovani imprenditori, nella promozione dell'aggiornamento delle competenze rispondenti al mercato del lavoro (soprattutto per i giovani) e per illustrare storie di successo. 


Per approfondire ->>





VIDEO DELL'EVENTO

PREVENZIONE DEI FATTORI DI RISCHIO E DELLE TENSIONI SOCIALI IN ETÀ ADOLESCENZIALE 

10 maggio 2023 dalle ore 9:30 alle ore 13:00 - Sala Conferenze del Palazzo Grandi Stazioni, Venezia

L'Assessorato all'Istruzione, Formazione, Lavoro e Pari opportunità della Regione del Veneto, ha promosso l'evento "Prevenzione dei fattori di rischio e delle tensioni sociali in età adolescenziale", quale occasione di confronto rispetto agli interventi di orientamento, formazione, accompagnamento volti a favorire l'attivazione e la partecipazione dei giovani alla società e al mercato del lavoro superando fragilità e fenomeni di disagio sociale che oggi gravano in modo significativo sulle famiglie, anche nel contesto degli obiettivi europei della Strategia dell’Unione europea sui diritti delle persone di minore età per il periodo 2021-2024, ripresi dal PR Veneto FSE+ 2021-2027.

Registrazione completa dell'evento ->>

Presentazioni e materiali ->>

Programma  ->>



FSE - La campagna giovani 

LA FORMAZIONE CRESCE

IL LAVORO CRESCE

I Report di Veneto Lavoro e dell'Ufficio Statistico Regionale

Giovani: le opportunità di lavoro in Veneto
Settembre 2023


Il Veneto è una regione che offre opportunità ai giovani: seconda regione italiana sia per i livelli di disoccupazione più bassi che per i tassi di occupazione più elevati e minore è anche lo spreco di talento giovanile: in Veneto sono pochi e in diminuzione gli under 30 che non lavorano, non studiano e non si formano (NEET).


Statistiche Flash ->>

Chi sono i giovani che esordiscono nel mercato del lavoro regionale? Quali sono le loro caratteristi­che socio-demografiche?

Osservatorio Mercato del Lavoro - Dati 2022 ->>

L'editoriale di ClicLavoro Veneto: se non possiamo trattenere i giovani, almeno mettiamogli un elastico...
Luglio 2022

Letizia Bertazzon e Laura Mulas, analiste di Veneto Lavoro, riflettono sulle tendenze demografiche del nostro Paese e sull'opportunità di attrarre o favorire il rientro di persone, talenti e professionalità dall'estero.

Difficile pensare di “imbrigliare” le persone, soprattutto i più giovani, legandoli ad un territorio. La maggiore propensione alla mobilità internazionale delle generazioni più giovani finalizzata all’esperienza lavorativa può essere però interpretata come leva funzionale allo sviluppo del mercato del lavoro del nostro territorio. Difatti, se mobilità chiama mobilità, a beneficiarne, oltre ai singoli percorsi professionali, è pure il sistema economico e produttivo locale, attraverso la valorizzazione di esperienze e best practices di coloro che fanno rientro nel nostro territorio.

Per approfondire ->>

Alcuni approfondimenti a livello europeo, nazionale e regionale

Strategia dell'UE per la gioventù

La strategia dell'UE per la gioventù costituisce il quadro di riferimento per la collaborazione a livello europeo sulle politiche giovanili nel periodo 2019-2027 e si fonda sulla risoluzione del Consiglio del 26 novembre 2018. La collaborazione a livello dell'UE sfrutterà al massimo le potenzialità offerte dalle politiche per i giovani. Promuove la partecipazione dei giovani alla vita democratica, ne sostiene l'impegno sociale e civico e punta a garantire che tutti i giovani dispongano delle risorse necessarie per prendere parte alla società in cui vivono. 


Per consultare la Strategia e saperne di più ->>

European Youth Portal

Informati sulle diverse iniziative dell'UE che offrono opportunità finanziate per i giovani. Scopri come puoi partecipare a scambi giovanili, fare volontariato, studiare, lavorare, viaggiare o partecipare a processi democratici nell'UE. 


Per consultare le iniziative dell'UE per i giovani ->>

Programma nazionale Giovani, donne e lavoro


Con un investimento complessivo pari a circa 5 miliardi di euro, tra FSE+ e cofinanziamento nazionale, il PN Giovani, donne e lavoro concorre all’obiettivo di un’Europa più sociale e inclusiva. Punta a promuovere il lavoro e le competenze, a favorire l'occupazione di giovani, donne e persone fragili e a modernizzare i servizi per il lavoro e le politiche attive .

Nell'ambito della Priorità Giovani, il programma si propone di raggiungere, coinvolgere e motivare le persone giovani, specie le più distanti dal lavoro, e di offrire loro opportunità concrete attraverso un percorso personalizzato, che parte dall’accoglienza presso gli sportelli regionali, passa attraverso l’orientamento specializzato, l’accompagnamento e termina con un’offerta di lavoro, apprendistato, tirocinio o formazione. 

Piani di intervento in materia di politiche giovanili  della Regione del Veneto

Lo strumento principale individuato per garantire ai giovani adeguate occasioni per esprimere la loro autonomia e creatività, nonché ad incentivare il confronto fra generi e generazioni sono i Piani di intervento in materia di politiche giovanili, istituiti con DGR n. 1392 del 29/08/2017, attualmente in corso in tutto il territorio regionale. 


Per consultare i Piani di intervento ->>

Servizio civile universale e regionale

Il Servizio Civile è la possibilità, per le/i giovani dai 18 ai 28 anni (28 anni e 364 giorni), di dedicare un anno della propria vita a favore di un impegno solidaristico inteso come impegno per il bene di tutte/i e di ciascuna/o, e quindi come valore della ricerca di pace.  Su tutto il territorio nazionale è possibile partecipare al Servizio civile universale e sul territorio regionale anche al Servizio civile regionale


Per saperne di più  sul Servizio civile universale ->>

Per saperne di più sul Servizio civile regionale  ->>